Da Smartland Project a SPX LAB

Benvenuti nel laboratorio di sperimentazione e creazione di tecnologie di valore.

E’ questo il messaggio che ha accolto oltre 50 ospiti tra clienti e partner che ci sono venuti a trovare nei nuovi uffici di Piazzetta Andorlini a Genova, venerdì 20 gennaio. Dopo 6 anni dalla costituzione di Smartland Project, i soci fondatori Massimiliano e Alessandra si sono resi conti che il nome della loro società non rispecchiava più l’originalità del proprio lavoro, l’approccio personalizzato e creativo con il quale sono elaborate tecnologie e concepiti prodotti e servizi. Venerdì si è dato avvio ad una nuova fase: è nato SPX LAB dove si dimostra ogni giorno come reagire ai cambiamenti assorbendo le novità e realizzando, attraverso la tecnologia, esperienze insolite uniche e personali. Un esempio? Ta.Bi., Tangible Bit, la superficie che permette un dialogo tra oggetti materiali e realtà virtuale, per aumentare le possibilità di esposizione e promozione di un prodotto; ME, The Selfie Machine, che realizza nuove strategie di marketing basate sul profilo utente; EXPO che va oltre l’idea di semplice espositore per offrire l’opportunità di conoscere approfonditamente un prodotto.